Ministri Straordinari

 


 

MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE


Il Ministro Straordinario della Comunione

È un ministero affine a quello dell’Accolitato. Questo servizio se ne differenzia però per il campo più ristretto per le circostanze eccezionali in cui può essere esercitato. È un incarico straordinario, non permanente, concesso in relazione a particolari e reali necessità di situazioni, di tempi e di persone. Ministro Straordinario della Comunione può essere tanto l’uomo quanto la donna. La possibilità di questo servizio è un gesto di squisita carità della Chiesa "perché non restino privi della luce e del conforto di questo Sacramento i fedeli che desiderano partecipare al banchetto eucaristico " e ai frutti del sacrificio di Cristo. Il bene spirituale e pastorale che proviene da questo ministero è considerevole sia per i singoli fedeli che per le case religiose, per gli ospedali, per le case di cura e per gli ammalati nelle loro case. In circostanze straordinarie, dovute ad una particolare affluenza dei fedeli alla celebrazione eucaristica, in assenza di ministri ordinati (Presbiteri e Diaconi) o di ministri istituiti (Lettori ed Accoliti), è prevista la « deputazione ad actum », cioé per quella sola circostanza di alcuni fedeli . In via ordinaria , invece , il mandato viene conferito dal Vescovo a fedeli presentati mediante domanda rivolta all’Ufficio Liturgico dal Parroco della propria parrocchia di residenza ; ha durata triennale o massimo quinquennale; il rinnovo del mandato non è automatico, ma si richiede che il Ministro Straordinario abbia realmente vissuto il proprio ministero secondo le regole enunciate ed abbia frequentato i corsi di formazione ; deve essere esercitato solo ed esclusivamente nell’ambito della Parrocchia di appartenenza ; si richiede che abbia ricevuto il Sacramento della Confermazione; che abbia compiuto i 25 anni e non superato i 60 anni; si richiede la frequenza ai Corsi di Formazione a livello diocesano e agli incontri programmati, onde consentire una particolare preparazione nel campo della evangelizzazione, nei gruppi liturgici parrocchiali e nel settore della carità. Compiti affidati al Ministro Straordinario della Comunione : Distribuzione della Comunione durante la S. Messa, solo nell’ambito della Parrocchia in cui esercita il mandato , in occasione di una grande affluenza di fedeli alla Comunione e in assenza di Presbiteri, Diaconi, Accoliti. Distribuzione della Comunione fuori della S. Messa: in Chiesa o in un oratorio (in orari fissati ed in forma comunitaria); nelle case degli ammalati e degli anziani impediti di partecipare alla S. Messa (si raccomanda di non "servire " un numero eccessivo di ammalati).


Sono ministri straordinari della Comunione:

 

Maria Murri
Angelo Alleva
Rosa Luisi
Lucia Capasso
Mena Principe



 








Torna Indietro

 

 

 
 
 

Größere Kartenansicht

 

 

 

MISSIONE CATTOLICA ITALIANA - KATH. PFARRAMT FÜR ITALIENER
Ludwig-Wolker-Straße 10
40477 Düsseldorf
Tel. : +49 (0)211 443077 – Fax : +49 (0)211 462365
E-mail : mci.duesseldorf@arcor.de

 

Impressum | Datenschutz